Search

Pier Carlo Sommo

Il 12 luglio, al Jardin de l’Ange di #Courmayeur, con una conferenza stampa, condotta dal giornalista Moreno Vignolini, è stata accolta la Commissione valutatrice che  dal 12 al 14 luglio 2019 visiterà il territorio della #Valdigne per verificare la vocazione sportiva e le caratteristiche di Courmayeur, La Salle, #La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier.

All’ evento hanno  partecipato referenti istituzionali e del mondo dello sport, associazioni sportive e popolazione, che  condivideranno questo percorso.

Il titolo è assegnato dalla #ACESEurope – Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, associazione con sede a Bruxelles che, nata nel 1999,  dal 2001 assegna i riconoscimenti di Capitale, Comunità, Città, Comune Europeo dello Sport. L’associazione ha l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani e i disabili.

Intervento di Dante Berthod

ACES Europe si rivolge ai municipi candidati per i titoli di Capitale, Comunità, Città o Comune Europeo dello Sport. Il titolo di Capitale europea dello sport ha ottenuto il riconoscimento da parte della Commissione Europea nel Libro Bianco e l’associazione è inoltre partner ufficiale della Commissione stessa nell’ambito della Settimana europea dello sport.

Il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport, riservato alle “community” con caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita, viene assegnato ogni anno a due comunità italiane da ACES Europe. Insieme alla Valle del Monte Bianco – Vallée du Mont-Blanc sono state ammesse all’iter di candidatura per il 2021 la Valdichiana Senese e Trapani Sicilia Occidentale.

Sede della Fondazione Courmayeur

La richiesta di candidatura presentata a maggio dalla comunità valdostana contiene l’elenco delle strutture sportive e delle aree per la pratica degli sport outdoor e indoor, la descrizione dei punti di forza e delle azioni portate avanti in questi anni dalle cinque municipalità (Courmayeur, La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier) a favore delle associazioni e delle attività per la promozione dello sport presso tutte le fasce di età, oltre ai principali eventi e kermesse in ambito sportivo.

La volontà di perseguire la candidatura, per l’anno 2021, è scaturita per la Valdigne da una serie di incontri tra le cinque municipalità nel corso dei quali collegialmente è stata valutata positivamente tale opportunità. Il programma di visita è stato definito e in questi giorni sarà reso noto e consegnato alla Commissione valutatrice prima del suo arrivo.

L’alto valore del territorio valdostano non fa dubitare su un esito positivo della candidatura.

Author: Pier Carlo Sommo

Torinese, Laureato in Giurisprudenza, Master in comunicazione pubblica e Giornalista professionista. Dal 1978 si occupa di comunicazione e informazione nella pubblica amministrazione. Ha iniziato la carriera professionale presso la Confindustria Piemonte. Dopo un periodo presso l'Ufficio Studi e Legislativo della Presidenza della Regione Piemonte nel 1986 è diventato Vice Capo di Gabinetto e Responsabile Relazioni Esterne della Provincia di Torino Dal 1999 è Direttore delle Relazioni Esterne e Capo Ufficio Stampa dell'ASL Città di Torino. Autore di saggi, articoli e ricerche, ha pubblicato numerosi volumi e opuscoli dedicati alla comunicazione culturale - turistica del territorio. È docente in corsi e seminari sui problemi della comunicazione e informazione presso le società di formazione pubbliche e private e presso le Università di Torino, Siena, Bologna e Milan). È Segretario Generale dell'Associazione Italiana per la Comunicazione Pubblica e Istituzionale. Membro del Direttivo del Club di Comunicazione d'Impresa dell’Unione Industriale di Torino, dal 2005 al 2008 è stato Vice Presidente.